INAF - Astronomical Observatory of Padova

INAF - Astronomical Observatory of Padova is one of the main structures of the National Institute of Astrophysics (INAF). The main activity of the Observatory is to perform scientific research in various  fields of Astrophysics. The Observatory also contributes to  advanced education, assists in the dissemination of knowledge and implements project of education and outreach of Astronomy.

Vista su INAF - Osservatorio Astronomico di Padova.jpg

In evidenza

Print

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova

Event 

Title:
Sperimentando: Laboratori per studenti "Scopriamoci scienziati- I colori delle stelle"
When:
29.04.2017 - 29.04.2017
Where:
Ex-macello - via Cornaro 1 - Padova - Padova
Category:
Per le scuole

Description

Sperimentando - Alla scoperta del cosmo - Mostra scientifica interattiva - XVI edizione 21 aprile - 21 maggio 2017, Sala espositiva ex-macello in via Cornaro, 1 - Padova

LABORATORI per studenti "Scopriamoci scienziati" - http://sperimentando.lnl.infn.it/index.php/info/2-articolo-prova

 

I colori delle stelle – laboratorio di spettroscopia

Come fanno gli astronomi a ricavare informazioni dalle stelle attraverso i loro colori? Il laboratorio permette di capire lo studio delle stelle attraverso il loro arcobaleno (spettro), mediante l’utilizzo di svariate lampade che simulano altrettante stelle. Le lampade sono osservate attraverso degli speciali occhiali con reticolo di diffrazione (le lenti degli occhialini hanno 400 righe per millimetro).

Nel corso della lezione vengono trattati i seguenti argomenti: funzionamento delle lampade e delle stelle, storia della spettroscopia dall’Ottocento in poi, le applicazioni attuali delle tecniche spettroscopiche (medicina, ambiente…), luce e visione. Per le classi elementari e medie il taglio della lezione è ludico, per le scuole superiori si approfondisce l’aspetto dell’estetica dei colori per gli indizzi artistici, mentre si approfondiscono gli aspetti fisici (classificazione spettrale delle stelle, teoria dei quanti, corpo nero…) per i licei scientifici. Per un pubblico generico si darà un taglio descrittivo.

La parte teorica è sviluppata in un power point corredato con vari spettri ottenuti all’Osservatorio di Asiago.

Materiale utilizzato: lampade a incandescenza di vari colori (bianco, giallo, rosso, verde, viola), lampada a fluorescenza, lampade a led (bianca e a colori variabili), lampade da camera oscura (rossa e gialla) su “totem” di supporto, lampada al sodio, tubi di Plucker con relativo alimentatore da 5000 volt. Faretti RGB per tricromia. Occhialini con reticolo di diffrazione.

Testi di riferimento: Experimentale Sepctroscopy (Sawyer), Metodi spettroscopici per l’analisi elementare (Grotti), Luci visione colore (Frova).

Referente: Paolo Ochner ( paolo.ochner@unipd.it) – Istituto Nazionale di Astrofisica di Padova e Asiago e Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’ Università di Padova

PER GLI STUDENTI DEGLI ULTIMI ANNI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI I E II GRADO

 

QUANDO26/04 -3 turni 9.15-10.45, 11.00-12.30, 15.15-16.45

29/04 - 4 turni 9.15-10.45, 11.00-12.30, 15.15-16.45, 17-18.30

02/05 - 3 turni 9.15-10.45, 11.00-12.30, 15.15-16.45

 

Costo Laboratorio: 4 euro. Gratuito per gli insegnanti che accompagnano le scolaresche.

L'accesso ai laboratori non comprende la visita alla mostra e la visita alla mostra non comprende l'accesso ai laboratori.

La prenotazione è obbligatoria e il pagamento dovrà essere effettuato almeno 7 giorni prima della data prevista per il laboratorio.

Se il soggetto pagante è la segreteria di una scuola i versamenti vanno effettuati sul conto di tesoreria dell’Università degli Studi di Padova, via 8 febbraio, Padova IBAN IT70 D0100003245221300037174, si raccomanda la causale " Dipartimento Fisica e Astronomia-Laboratorio mostra Sperimentando classe... scuola..." 

Se il soggetto pagante è il docente di una scuola il versamento va effettuato sul conto del Dipartimento di Fisica e Astronomia via Marzolo 8 Padova IBAN IT25 J 06225 12186 100000046588 e causale "Laboratorio mostra Sperimentando classe... scuola...".

La prenotazione sarà considerata effettiva solamente dopo l'invio per e-mail all'indirizzobonificisperimentando@gmail.com del documento attestante il pagamento.

 

Venue

Venue:
Ex-macello - via Cornaro 1 - Padova
Street:
via Cornaro 1
City:
Padova

Description

Sorry, no description available

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • L’età è un parametro importante quando si studia la forma delle galassie: queste due caratteristiche sono infatti strettamente correlate. Con il passare degli anni, mostra uno studio pubblicato su Nature Astronomy, diventano sempre più gonfie

  • Sfruttando le capacità degli algoritmi di machine learning due ricercatori hanno trovato il modo di predire con precisione se un pianeta che orbita attorno a due soli rimarrà stabile o verrà lanciato nello spazio. I risultati di questa ricerca aiuteranno a individuare le zone dove poter trovare esopianeti attorno a sistemi binari

  • Basandosi su sensibili osservazioni spettroscopiche effettuate con il telescopio Gemini Nord, gli astronomi hanno trovato le impronte digitali dell’idrogeno solforato, il velenoso gas che dà alle uova marce il loro odore caratteristico. Questo risultato, pubblicato su Nature Astronomy, risolve l’annoso mistero di uno dei nostri vicini giganti gassosi

  • Riccardo Impavido, 20 anni, si è aggiudicato l'X Factor della scienza spiegando in tre minuti perché il tempo, fisica quantistica, è una variabile di cui si può fare a meno. Applausi anche per Amalia Ercoli-Finzi, prima donna in Italia a laurearsi in ingegneria aerospaziale, sul palco del Festival di Roma in occasione del suo ottantunesimo compleanno

  • La foto astronomica del giorno, pubblicata sul celebre sito della Nasa Apod (Astronomy Picture of the Day), è l’immagine elaborata dall’astroimager Francesco Antonucci: ritrae il primo piano della nebulosa Testa di cavallo blu, ripresa nell’infrarosso dal Wide Field Infrared Survey Explorer della Nasa

  • La quantità di metano rivelata è del 12 per cento superiore a quella misurata 28 anni fa, e anche l’anidride carbonica è cresciuta del 14 per cento. Con il consenso dell’autrice, Patrizia Caraveo, vi riproponiamo quest’articolo apparso ieri sul Sole 24 Ore

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information