INAF - Astronomical Observatory of Padova

INAF - Astronomical Observatory of Padova is one of the main structures of the National Institute of Astrophysics (INAF). The main activity of the Observatory is to perform scientific research in various  fields of Astrophysics. The Observatory also contributes to  advanced education, assists in the dissemination of knowledge and implements project of education and outreach of Astronomy.

In evidenza

Print

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova

Event 

Title:
LXI Congresso della Società Astronomica Italiana
When:
12.09.2017 - 15.09.2017
Where:
Palazzo del Bo' - Padova
Category:
Workshop

Description

12-15 September 2017
Palazzo Bo, Università di Padova
 

Il LXI Congresso della Società Astronomica Italiana, "Nuovi Attori per Nuovi Scenari dell'Astrofisica" si terrà quest’anno a Padova dal 12 al 15 settembre 2017 nell’ambito della rassegna Specola 2.5.0 che celebra il 250 anniversario della fondazione dell’Osservatorio Astronomico veneto.

Il Congresso è organizzato in stretta collaborazione col Consiglio Scientifico e le 5 Macroaree Tematiche dell’INAF, e vuole essere fortemente orientato verso le ricercatrici e i ricercatori più giovani, quelle e quelli che necessariamente hanno maggiore propensione alle nuove tematiche della ricerca astronomica e che più devono essere coinvolti nelle iniziative scientifiche di sviluppo temporale a lungo termine. Per questa ragione il Comitato Organizzatore ha deciso di dare la priorità ai giovani, i Nuovi Attori, nella selezione degli interventi orali. Vi sarà ampio spazio per i poster che possono essere presentati da chiunque.

Per continuare lungo il filone dei Congressi SAIt degli anni passati, l’obiettivo è quello di sentire dalla voce di coloro che saranno i diretti utilizzatori delle infrastrutture scientifiche dei prossimi decenni, siano esse osservative, computazionali, database, etc, quali sono le aspettative, le ambizioni e le intenzioni per il loro migliore utilizzo scientifico.

Il Congresso è organizzato in sessioni plenarie ed alcune sessioni parallele. Le sessioni plenarie cercheranno di coprire molte tematiche di ricerca astronomica e tecnologica (vedi elenco più sotto) per dare una panoramica dei Nuovi Scenari, mentre le sessioni parallele sono affidate nell’organizzazione scientifica direttamente alle Macroaree. Una sessione plenaria è affidata anche al Consiglio Scientifico che farà una sintesi di quanto di interessante è emerso nelle precedenti sessioni parallele. Vi sarà spazio nelle sessioni plenarie anche per interventi dedicati all’Outreach e al Patrimonio Storico dell’Astronomia Italiana, ed anche disponibilità di sale per sessioni parallele in questi settori.

Nella giornata conclusiva si terrà una tavola rotonda sul tema:

“Verso un maggiore coinvolgimento dei giovani nelle scelte strategiche dell'Italia in Astronomia”

per maggiori informazioni: https://www.ict.inaf.it/indico/event/539/

Venue

Venue:
Palazzo del Bo'
City:
Padova
State:
Italy
Country:
Country: it

Description

Sorry, no description available

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Un astrofisico e un musicista insieme, per un progetto particolare. Una mescolanza di scienza e musica per comunicare fatti scientifici e per far sognare. È nato così il primo video musicale frutto della collaborazione fra l’astrofisico Francesco Tombesi e il musicista Frank Ricci. Può essere un approccio innovativo alla divulgazione? Media Inaf lo ha chiesto allo stesso Tombesi

  • Il telescopio spaziale Hubble ci regala una nuova ma antichissima finestra affacciata sui lontani confini dell’universo: un ammasso di galassie a 5 miliardi di anni luce da noi, con lente gravitazionale annessa

  • Il sole poggia sull’orizzonte innevato, sta per avere inizio l’isolamento dell’inverno polare. Pian piano si arriverà a toccare temperature di -80 °C. Alla Stazione Concordia sono rimasti in 13: gli esseri umani più isolati del pianeta, ancor più degli astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale

  • Come reagirebbe l'umanità se ci venisse comunicata la scoperta di forme di vita extraterrestre? Non così male, almeno secondo un recente lavoro condotto da un team di ricercatori dell’Arizona State University pubblicato su ”Frontiers in Psicology”

  • I più grandi buchi neri dell’universo crescono più rapidamente di quanto nuove stelle si stiano formando all’interno delle galassie che li ospitano. La scoperta, compiuta servendosi dei dati di Chandra e di altri importanti telescopi, sta per essere pubblicata in due articoli su Mnras

  • Dall’inviato più remoto ed estremo che Media Inaf mai abbia avuto, ecco la cronaca della prima fotografia di un’eclissi di sole dalla Stazione Concordia. Con un’immagine straordinaria scattata per le nostre lettrici e i nostri lettori rischiando il congelamento delle dita

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information