INAF - Astronomical Observatory of Padova

INAF - Astronomical Observatory of Padova is one of the main structures of the National Institute of Astrophysics (INAF). The main activity of the Observatory is to perform scientific research in various  fields of Astrophysics. The Observatory also contributes to  advanced education, assists in the dissemination of knowledge and implements project of education and outreach of Astronomy.

INAF - Osservatorio Astronomico.jpg

In evidenza

Print

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova

Event 

Title:
seminario Dr. ssa Paola Andreani
When:
07.12.2017 - 07.12.2017
Where:
Aula L. Rosino - Dipartimento di Fisica ed Astrono - Padova
Category:
Seminario

Description

Seminars

Giovedi 7 Dicembre 2017, h. 11:30 
 Aula L. Rosino Dipartimento di Fisica e Astronomia

Paola Andreani

  ESO, Garching
 

 Extreme excitation in high redshift galaxies: APEX and ALMA observations of the Atomic Carbon (CI) and Carbon monoxide (CO) emission lines

ABSTRACT

The study of the CI in the nearby Universe and at high redshifts has shown that CI is a very powerful tracer of the molecular gas in the galaxy interstellar medium and starts giving an advantage at z>0.5 because it remains well excited for cooler lower density molecular gas and it is optically thin (no need of the XCO factor).

When coupled with high-J CO emission lines the ratio, high-J CO/CI, is a good proxy of (warm, dense, star-forming (SF) gas)/(total H2 gas) mass fraction and provides a unique insight on the main source heating the gas and therefore indicating whether a system is merger driven or disc-like.

I show observations of three lensed galaxies at z~3  obtained with the APEX/SEPIA5 receiver and a few ALMA observations towards high-z submm galaxies and derive conclusions on the dominant power source of the molecular ISM of these objects.

Venue

Venue:
Aula L. Rosino - Dipartimento di Fisica ed Astrono
Street:
vicolo dell'Osservatorio 2
ZIP:
35122
City:
Padova

Description

Sorry, no description available

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Impresa storica per la missione giapponese Hayabusa-2: i due moduli Rover-1A e Rover-1B sono approdati su Ryugu e funzionano correttamente, saltellando come grilli sull’asteroide e inviando a Terra le immagini. «È la prima volta che l’uomo manda sulla superficie di un piccolo corpo planetario un robot mobile», commenta entusiasta Ernesto Palomba dell’Inaf di Roma

  • I tre mini-rover, poco più di un kg ciascuno, hanno il compito di generare immagini stereo della superficie di Ryugu. Non hanno le ruote, quindi per muoversi sull'asteroide dovranno saltellare

  • Domenica 23 settembre, alle 3:54 ora italiana, i raggi del Sole saranno perpendicolari all'asse terrestre, segnando l'inizio dell'autunno astronomico. Ne parliamo con Andrea Longobardo dell'Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell'Inaf di Roma

  • Il rover Curiosity della Nasa ha sospeso temporaneamente le sue attività scientifiche su Marte a causa di un problema tecnico. L'imprevisto sta costringendo gli ingegneri della Nasa a un super lavoro, anche se non sembra aver compromesso la salute del rover che rimane vigile e reattivo

  • Si chiamano Direct Collapse Black Holes e rappresentano un nuovo tipo di buchi neri che potrebbe essere osservato dal James Webb Space Telescope, perché in grado di andare abbastanza indietro nel tempo per osservare lo stadio iniziale di formazione delle galassie. Questo è quello che hanno trovato un gruppo di ricercatori, facendo la prima simulazione al mondo di questo genere che ha trovato la pistola fumante dei Dcbh. I risultati sono riportati su Nature Astronomy

  • La sonda dell’Esa ha quasi terminato la fase d’integrazione e si prepara all’imminente campagna di test pre-lancio, previsto per l’inizio del 2020. In che modo si differenzia dal Parker Solar Probe della Nasa? Media Inaf lo ha chiesto a Vincenzo Andretta dell’Inaf di Napoli, responsabile delle operazioni scientifiche dello strumento Metis

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information