INAF - Astronomical Observatory of Padova

INAF - Astronomical Observatory of Padova is one of the main structures of the National Institute of Astrophysics (INAF). The main activity of the Observatory is to perform scientific research in various  fields of Astrophysics. The Observatory also contributes to  advanced education, assists in the dissemination of knowledge and implements project of education and outreach of Astronomy.

INAF - Osservatorio Astronomico.jpg

In evidenza

Print

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova

Event 

Title:
seminario Dr. Bradley M. Peterson
When:
14.12.2017 - 14.12.2017
Where:
Sala jappelli - Osservatorio Astronomico di Padova - Padova
Category:
Seminario

Description

Seminars

Giovedi 14 Dicembre 2017, h. 11:30 
 Aula Jappelli Osservatorio Astronomico


Bradley M. Peterson

  Department of Astronomy, The Ohio State University
 

 The Large Ultraviolet, Optical, Infrared Surveyor (LUVOIR)

ABSTRACT

LUVOIR is one of four potential large mission concepts for which the NASA Astrophysics Division has commissioned studies by Science and Technology Definition Teams (STDTs) drawn from the US astronomical community, plus 9 representatives of space agencies from other countries. Two designs are being considered, one with a 15.1-m primary that will require the future Space Launch System for deployment and the other a 9.2-m primary that will require a 5-m launch fairing. Both designs are currently envisioned as segmented Ritchey-Chretien systems that will operate at the Sun-Earth L2 point. LUVOIR will support a broad range of astrophysical, solar system, and exoplanet studies. LUVOIR will be a guest-observer-driven, upgradable facility in the tradition of the Hubble Space Telescope. Notional instruments currently under study include (1) a high-contrast optical/NIR coronagraph for imaging and spectroscopy of exoplanets in the habitable zones of nearby stars, (2) a UV imager and spectrograph with high spectral resolution and multi-object capability, and (3) a high-definition wide-field optical/NIR camera. A UV spectropolarimeter with high-resolution point-source capability is being independently studied by C-NES as a possible ESA contribution.

 

Venue

Venue:
Sala jappelli - Osservatorio Astronomico di Padova
Street:
vicolo Osservatorio 5
ZIP:
35122
City:
Padova

Description

Sorry, no description available

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • RemoveDEBRIS, una piccola sonda progettata per dimostrare la validità di tecnologie innovative per ripulire i cosiddetti detriti spaziali, è stata lanciata con successo dalla Stazione spaziale internazionale e presto comincerà a provare i suoi curiosi attrezzi da “pescatore”

  • Colleghi ed ex studenti ricordano Giorgio Palumbo, uno dei maggiori protagonisti dell'astrofisica delle alte energie, scomparso ieri. È stato professore al Dipartimento di Astronomia dell'Università di Bologna e molti ricordano «il giorno della sua ultima lezione in cui tanti suoi ex studenti entrarono in aula ad ascoltarlo, come se il tempo non fosse passato»

  • Due astronomi dell'Università di Groningen, nei Paesi Bassi, hanno sviluppato un software per visualizzare facilmente l'enorme mole di dati provenienti dalla missione Gaia dell'Esa con le sole risorse di un normale computer portatile; il suo utilizzo, però, non si limita alla gestione dei Big Data astronomici. Con il commento di Luciano Nicastro dell'Inaf

  • Tranquilli, ci sono. E ora sappiamo anche dove e come sono distribuiti insieme alla materia ordinaria nell'universo. A scovarli dopo decenni di tentativi c'è riuscito un team di ricercatori guidati da Fabrizio Nicastro dell'Inaf

  • Il paese iberico si è unito a Australia, Canada, Cina, Italia, Nuova Zelanda, Sudafrica, Svezia, Olanda, Regno Unito e India per realizzare lo Square Kilometer Array, il più grande network di radiotelescopi al mondo, da collocare tra Australia Occidentale e Sudafrica

  • Ecco l’applicazione per smartphone, pubblicata lo scorso 12 aprile da una start-up finlandese - Space Nation - e sviluppata in collaborazione con la Nasa, che per la prima volta permetterà ai propri utenti di realizzare il sogno di viaggiare nello spazio, non solo virtualmente

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information