How to reach PADOVA SITE

By Car

  • Milano-Venezia Highway (A4)
  • Bologna-Padova Highway (A13)

In any case you can follow the roadsigns to the center of the city and  Prato della Valle. From Prato della valle see the map to reach the Astronomical Observatory.

By Train (see the italian railway website Trenitalia)

      To reach the Astronomical Observatory from the Padova railway station: 
  • by taxi
    taxi cabs in front of the railway station ( Radiotaxi Padova). The trip is around 10 minutes.
  • by bus or by metrobus
    You can choose different options (see directions). Bus stop in front of the railway station (APS Holding), tickets have to be purchased at the ticket office. Bus n° 12 (direction Tencarola or Selvazzano) bus or n° 18 (direction Siracusa) stop in via P. Paoli (after "Prato della Valle", see the map by Google) and turn to via S. Alberto Magno to reach the Specola tower. You can also choose the metrobus SIR1 (metro stop on the right leaving the railway station) towards "Capolinea Guizza", stop at "Cavalletto" (see the map to reach the specola) . The trip is around 20 minutes.
  • on foot
    see the map by Google Maps. The trip is around 30 minutes.

 By Venice Marco Polo Airport

      To reach Padova:
  • by bus + train: reach the Mestre-Venice railway station by bus ATVO Fly Bus or ACTV bus; see the available options in the airport website  (train and bus connection). Reaching a STAZIONE FS (Railway station, both Venezia Mestre or Venezia Santa Lucia) take a train to Padova (Trenitalia). The trip is around 30 + 20 minutes.
  • by coach  (BUSITALIA - SITA NORD): in the timetable select TESSERA AEROPORTO (Airport) as departure (Fermate di Partenza) and PADOVA AUTOSTAZIONE (bus station) as arrival (Fermate di Arrivo), select the travel day (Data di viaggio) and then click on CORSE DI ANDATA. To reach the Observatory from the bus station located near the Railway station (see the Google map).

 

by Treviso Airport

To reach Padova, you can take the bus of the BUSITALIA veneto line (Padova direction). Bus stop is out of the airport (SITA). You can see here the timetable (select TREVISO AEROPORTO as departure and PADOVA AUTOSTAZIONE as arrival, the date and then click on CORSE DI ANDATA). You reach the bus station that is near the Railway station and then you can reach the Observatory with the different options (see map).

 

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Un astrofisico e un musicista insieme, per un progetto particolare. Una mescolanza di scienza e musica per comunicare fatti scientifici e per far sognare. È nato così il primo video musicale frutto della collaborazione fra l’astrofisico Francesco Tombesi e il musicista Frank Ricci. Può essere un approccio innovativo alla divulgazione? Media Inaf lo ha chiesto allo stesso Tombesi

  • Il telescopio spaziale Hubble ci regala una nuova ma antichissima finestra affacciata sui lontani confini dell’universo: un ammasso di galassie a 5 miliardi di anni luce da noi, con lente gravitazionale annessa

  • Il sole poggia sull’orizzonte innevato, sta per avere inizio l’isolamento dell’inverno polare. Pian piano si arriverà a toccare temperature di -80 °C. Alla Stazione Concordia sono rimasti in 13: gli esseri umani più isolati del pianeta, ancor più degli astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale

  • Come reagirebbe l'umanità se ci venisse comunicata la scoperta di forme di vita extraterrestre? Non così male, almeno secondo un recente lavoro condotto da un team di ricercatori dell’Arizona State University pubblicato su ”Frontiers in Psicology”

  • I più grandi buchi neri dell’universo crescono più rapidamente di quanto nuove stelle si stiano formando all’interno delle galassie che li ospitano. La scoperta, compiuta servendosi dei dati di Chandra e di altri importanti telescopi, sta per essere pubblicata in due articoli su Mnras

  • Dall’inviato più remoto ed estremo che Media Inaf mai abbia avuto, ecco la cronaca della prima fotografia di un’eclissi di sole dalla Stazione Concordia. Con un’immagine straordinaria scattata per le nostre lettrici e i nostri lettori rischiando il congelamento delle dita

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information