Technology

At the Astronomical Observatory of Padova there is a long standing tradition of technological activities in the optical and infra-red domain, both for ground-based and space observatories. OAPd has a long experience in the design and realization of opto-mechanics, electronics, detector control systems, cryogenics and control software for optical and infrared instrumentation for some of the world's largest telescopes (like, e.g., LBT or VLT) and for space missions. This experience is applied in a number of projects currently active, which are listed below. A strong link exists between technological activities and scientific research conducted at the Observatory. This is testified by the work done on the elaboration of science cases for future projects performed by OAPd scientists and their qualified participation to the science groups of projects both on-going and currently in the conceptual stage. Besides the current projects that are the application of OAPd knowledge and expertise to endeavours of interest to the local scientific community, other technological activities are put in place by OAPd staff, in order to develop new competencies, get involved with meaningful roles in new projects for the realization of future observing facilities and instrumentation, and transfer to the Industry the know-how accumulated.


Technology Past projects Laboratories

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Un astrofisico e un musicista insieme, per un progetto particolare. Una mescolanza di scienza e musica per comunicare fatti scientifici e per far sognare. È nato così il primo video musicale frutto della collaborazione fra l’astrofisico Francesco Tombesi e il musicista Frank Ricci. Può essere un approccio innovativo alla divulgazione? Media Inaf lo ha chiesto allo stesso Tombesi

  • Il telescopio spaziale Hubble ci regala una nuova ma antichissima finestra affacciata sui lontani confini dell’universo: un ammasso di galassie a 5 miliardi di anni luce da noi, con lente gravitazionale annessa

  • Il sole poggia sull’orizzonte innevato, sta per avere inizio l’isolamento dell’inverno polare. Pian piano si arriverà a toccare temperature di -80 °C. Alla Stazione Concordia sono rimasti in 13: gli esseri umani più isolati del pianeta, ancor più degli astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale

  • Come reagirebbe l'umanità se ci venisse comunicata la scoperta di forme di vita extraterrestre? Non così male, almeno secondo un recente lavoro condotto da un team di ricercatori dell’Arizona State University pubblicato su ”Frontiers in Psicology”

  • I più grandi buchi neri dell’universo crescono più rapidamente di quanto nuove stelle si stiano formando all’interno delle galassie che li ospitano. La scoperta, compiuta servendosi dei dati di Chandra e di altri importanti telescopi, sta per essere pubblicata in due articoli su Mnras

  • Dall’inviato più remoto ed estremo che Media Inaf mai abbia avuto, ecco la cronaca della prima fotografia di un’eclissi di sole dalla Stazione Concordia. Con un’immagine straordinaria scattata per le nostre lettrici e i nostri lettori rischiando il congelamento delle dita

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information